Crea la tua foto personalizzata

  • 0
    Il tuo carrello è vuoto

L’inverno nell’arte

L’inverno nell’arte

17/02/2022

I paesaggi invernali hanno ispirato numerosi artisti di qualsiasi epoca ed il fascino degli scenari innevati è stato ritratto anche da pittori famosissimi come Friedrich, Van Gogh, Goya, Bruegel, Monet, Pissarro e molti altri ancora. In sostanza, l’inverno nell’arte viene rappresentato in tutte le sue forme e oggi grazie alla passione di tanti artisti verso questa stagione possiamo ammirare quadri di inestimabile valore, come questi che seguono.

La gazza di Claude Monet

Realizzata nel 1860 in plein air, “la gazza” di Claude Monet è una tela ricca di colori che riscalda il paesaggio innevato rappresentato da Monet in questo capolavoro. L’osservatore può notare una gazza inondata dalla luce del sole che si è posatasu un cancelletto in legno. La neve ritratta da Monet circonda tutto ciò che è presente attorno a questa gazza e l’artista in questo quadro ha dipinto la neve in maniera particolarmente realistica. Il quadro è esposto presso il Musée d’Orsay di Parigi.

Paesaggio invernale con chiesa di David Caspar Friedrich

In questo caso parliamo di ben due lavori in quanto il pittore tedesco, che era uno dei massimi esponenti del Romanticismo, ha realizzato due versioni di questo quadro. Una delle due tele è conservata presso la National Gallery di Londra mentre la seconda si può ammirare presso il Museum Für Kunst Und Kulturgeschichte di Dortmund, in Germania. L’artista tedesco amava rappresentare i paesaggi solitari immersi nel freddo e nella neve, rappresentazioni in cui si possono osservare diversi simboli legati al mondo spirituale, come in questo caso. Infatti, anche nel “Paesaggio invernale con chiesa” l’artista, attraverso la rappresentazione della chiesa, delle rocce e delle stampelle abbandonate ha sottolineato la sua inclinazione verso la raffigurazione degli oggetti che rappresentano il mondo spirituale.

Castagni a Louveciennes di Camille Pissarro

“Castagni a Louveciennes” è un quadro impressionista realizzato nel 1871 da Camille Pissarro, attualmente esposto presso il Musée d’Orsay. Come tanti altri dipinti di questo artista, anche questo raffigura una scena umile, infatti si può ammirare un paesaggio che ritrae uno scorcio di un paese che è costituito da case vecchie, campi ed orti. Come negli altri lavori di Pissarro, anche in “Castagni a Louveciennes” il pittore ha usato sapientemente luci ed ombre, scelte che esaltano la bellezza del paesaggio invernale.

Minatori nella neve di Vincent Van Gogh

Anche Van Gogh amava ritrarre scene quotidiane ed in questo caso l’artista ha deciso di rappresentare una fascia di lavoratori precari: i minatori. Realizzato nel 1880, questo capolavoro è anche un atto di protesta contro lo sfruttamento dei minatori ed è stato creato subito dopo un’esplosione violenta che si è verificata nella miniera di Agrippe e dove più di 100 operai persero la vita.

Tempo da neve a Veneux-Nadon di Alfred Sisley

Come i suoi colleghi Monet e Pissarro, anche Sisley amava dipingere le stagioni e nel dipinto “Tempo da neve a Veneux-Nadon” l’artista ha rappresentato un paesaggio invernale in cui il cielo nuvoloso la fa da padrone e attraverso questa tela si può notare tutta la maestria di Sisley nel combinare i colori in maniera perfetta.

Questi sono solo alcuni dei capolavori in cui si possono notare paesaggi invernali incantevoli del passato, ma la lista è ancora lunga. Infatti, anche Paul Gauguin, Marc Chagall, Edvard Munch, Francisco Goya ed altri nomi illustri hanno apprezzato il fascino dell’inverno e ci hanno lasciato lavori preziosi.

Articolo a cura di: Aurora Caraman

Prodotti correlati


×
Installa questa App sul tuo {user-device}
Tocca {image} e poi 'Aggiungi a Home' per installare l'App sul tuo {user-device}
Apri il sito con Safari {image} per installare l'App sul tuo {user-device}