• 0
    Su cesta está vacía

Le influenze dell’Art Nouveau sull’architettura, pittura e design

Le influenze dell’Art Nouveau sull’architettura, pittura e design

06/07/2020

In Italia conosciuto anche come Stile Liberty, l’Art Nouveau è un movimento artistico che ha influenzato fortemente l’architettura, il design e la pittura a cavallo tra due secoli. 

Storia dell’Art Nouveau

L’Art Nouveau (Nuova arte) è una corrente artistica-filosofica nata in Francia tra la fine dell’800 e l’inizio del ‘900. Il movimento si è espanso rapidamente in tutta l’Europa, prendendo nomi e caratteristiche anche diverse in varie nazioni.  Siamo nell’epoca del progresso, dei viaggi in mongolfiera, del romanticismo e della massima eleganza, infatti le architetture di quest’epoca, così come i dipinti e le sculture realizzate durante questo periodo sono caratterizzate da un’eleganza decorativa molto forte, da linee sinuose e dolci che si intrecciano in maniera armoniosa. 

Lo stile Liberty si ispira soprattutto alla natura e per questo motivo è noto anche come “stile floreale”. Rami, fiori ed altri elementi naturali sono i simboli di questo stile elegante ed affascinante. 

In questo periodo anche la letteratura è caratterizzata da una vena romantica, sognatrice, che rifiuta il realismo e qualsiasi forma di pensiero scientifico per lasciare spazio ad una visione folle, onirica.

Durante il periodo in cui prendeva sempre più piede l’Art Nouveau gli artisti che si erano avvicinati a questo movimento portavano avanti le idee e le azioni che erano alla base della nascita di questa corrente: il rifiuto delle produzioni degli oggetti in serie che iniziavano ad essere sempre più comuni verso la fine dell’800 e la modifica, l’abbellimento dei prodotti attraverso una tecnica elegante, moderna ed in grado di donare un aspetto unico ad ogni oggetto.

Nonostante gli artisti dell’Art Nouveau non amassero per niente le produzioni in serie, sono stati comunque tra i primi a rendersi disponibili per la produzione di locandine pubblicitarie e manifesti di ogni genere, lavori che oggi sono considerate delle vere e proprie opere d’arte.

I più importanti capolavori dell’Art Nouveau

Architetti, pittori ed incisori si sono ispirati alle regole di questa corrente artistica per creare capolavori di ogni genere. Per esempio, sono famose le insegne e le locandine realizzate da Théophile Alexandre Steinlen. Tra i suoi capolavori ricordiamo l’insegna del locale “Le Chat Noir” di Montmartre, mentre in Italia tra le più belle locandine troviamo il manifesto della prima esposizione universale di Torino del 1902. Indimenticabili sono anche i manifesti di Alphonse Mucha, tra cui il manifesto pubblicitario dei biscotti Lefèvre-Utile, mentre a livello architettonico abbiamo gli edifici realizzati da Antoni Gaudì come la Casa Batlló presente a Barcellona. 

Anche in Italia si possono ammirare tantissime case costruite in stile Liberty, specialmente sulla riviera romagnola, dove famiglie benestante si facevano costruire delle bellissime villette dove trascorrere le vacanze. 

I maggiori esponenti dell’Art Nouveau

Sono numerosi gli artisti, i filosofi, gli architetti e gli scrittori che in Europa e non solo hanno abbracciato lo stile Liberty. Oltre ad Alphonse Mucha, Théophile-Alexandre Steinlen ed Antoni Gaudì, tra gli esponenti di spicco di questa corrente artistica troviamo anche l’architetto italiano Pietro Fenoglio, il pittore Gustav Klimt, l’architetto Hector Guimard, Jan Toorop e Aubrey Beardsley.

Articolo a cura di: Aurora Caraman