• 0
    Su cesta está vacía

Curiosità sulla vita e le opere di Paul Gauguin

Curiosità sulla vita e le opere di Paul Gauguin

07/05/2020

Anticonformista come pochi ed inquieto, Paul Gauguin è un pittore che vive nella seconda metà dell’Ottocento. I suoi quadri hanno raggiunto prezzi altissimi e sono tra i più conosciuti, ma sono pochi coloro che conoscono alcuni aspetti che riguardano la sua vita e le sue opere. Ecco le curiosità più interessanti:

L’artista nasce a Parigi ma vive i primi anni in Perù

Nonostante sia nato a Parigi nel 1848, Paul Gauguin trascorre i primi anni della sua vita a Lima, in Perù. Nel paese sudamericano vive il suo nonno materno e la famiglia di Paul decide di raggiungerlo; sfortunatamente, durante il viaggio Paul perde il padre. Ciò nonostante l’artista vive gli anni più tranquilli e spensierati proprio durante la permanenza a Lima.

Inizia a dipingere nel 1873

Dopo aver trascorso i primi anni di vita in Perù, nel 1855 l’artista, insieme alla madre, fa ritorno in Francia. Quando ha 17 anni si arruola ed inizia a viaggiare, fino al 1871, quando si stabilisce a Parigi, dove inizia anche a lavorare in un’agenzia di cambio. Due anni dopo sposa Mette Sophie Gad, una donna di origini danesi con cui metterà al mondo 5 figli. È in questo periodo che Gauguin si avvicina alla pittura e conosce anche alcuni artisti impressionisti.

Partecipa alle ultime mostre dell’Impressionismo

Tra tutti gli impressionisti conosciuti, Paul Gauguin stringe una forte amicizia con Camille Pissarro e dal 1879 al 1886, insieme ad altri esponenti di questa corrente partecipa alle ultime 5 mostre dell’Impressionismo. 

Dopo aver vissuto una vita tranquilla ed agiata insieme alla sua famiglia, nel 1886, in seguito al crollo della Borsa di Parigi ed alla conseguente perdita del lavoro, l’artista va incontro ad un periodo difficile dal punto di vista economico ed in questo lasso di tempo si separa anche dalla moglie. Inizia un periodo duro per il pittore, anche dal punto di vista emotivo. Per tanto tempo non vedrà nemmeno i figli, inoltre il suo stato d’animo lo porterà a viaggiare prima in Bretagna, poi a Tahiti ed infine si stabilirà nelle isole Marchesi.

È amico di Van Gogh

Gauguin conosce i fratelli Van Gogh: Vincent e Theo. Insieme a Vincente trascorre un lungo periodo ad Arles dove tiene compagnia al pittore olandese e dipingono insieme. Grazie a questa amicizia Vincent Van Gogh per un po’ di tempo va incontro ad un netto miglioramento a livello di salute, ma un giorno, in seguito ad una lite furiosa che avviene tra Vincente Paul, l’olandese si taglia un pezzo di orecchio. Allora Paul Gauguin decide di lasciare Arles, mentre van Gogh viene ricoverato in un manicomio, luogo in cui realizza uno dei suoi maggiori capolavori: Notte Stellata.

Muore in carcere in Polinesia

Gauguin decide di abbandonare definitivamente l’Europa e si trasferisce a Tahiti, dove trascorre il resto della sua vita. È qui che ispirato dai colori, dalle donne e dal fascino del posto il pittore modifica il suo stile, passando dall’Impressionismo verso una pittura più espressiva, ricca di colori forti. 

Nel frattempo, il suo carattere irruento non gli lascia pace e la sua attività anticolonialista lo conduce nel carcere dell’Isola di Hiva Oa, dove terminerà i suoi giorni nel 1903.

Articolo a cura di: Aurora Caraman