• 0
    Su cesta está vacía

Asta da record per un quadro di Monet

Asta da record per un quadro di Monet

29/07/2020

I quadri possono essere un ottimo investimento e sicuramente è così che la pensava anche l’acquirente che sborsato ben 110.747.000 dollari per il quadro messo all’asta dalla casa d’aste Sotheby’s.

“Meules”, il quadro di Monet che entra a far parte della top 10 dei quadri più costosi di sempre

Si chiama “Meules” il dipinto di Monet venduto all’asta per più di 110 milioni di dollari. Questa cifra rappresenta un record per un’opera impressionista francese. 

Il quadro è un 72 x 92 cm e fa parte della serie Haystacks (Covoni), serie composta da più di 20 quadri del famoso pittore francese. Il dipinto viene descritto come una composizione di colori dinamici e vibranti, realizzato con pennellate elaborate. Precisamente la casa d’aste Sotheby’s definisce il quadro come “Un paesaggio accattivante che emana un senso di profondo benessere ed armonia”. 

Monet dipinse questa tela durante la stagione invernale tra il 1890 ed il 1891, mentre viveva in Normandia, a Giverny.

“Meules”, un dipinto che è stato venduto ad un prezzo superiore di 44 volte rispetto all’ultima volta

“Le macine”, nome tradotto di questo dipinto, rimarrà nella storia anche per un altro motivo: non veniva messo all’asta dal 1986 e rispetto all’ultima volta è stato venduto ad un prezzo superiore di ben 44 volte. Da quanto si è appreso, all’asta hanno partecipato 6 offerenti che hanno cercato fino alla fine di entrare in possesso dell’opera.

Precedentemente, nel 1892 questo quadro era stato venduto a Bertha Honoré Palmer, consorte di Potter Palmer, un uomo d’affari ricchissimo di Chicago. La signora Palmer probabilmente visitò la mostra di Monet nel 1891 e rimase colpita della serie Haystacks, così decise di acquistare l’opera intitolata “Meules” dal commerciante di Monet.

Le cronache riportano che la signora Palmer fosse una fervente ammiratrice dell’impressionista francese ed a quanto pare in totale possedeva circa 90 tele di Monet, mentre l’opera battuta all’asta a questo prezzo record è stata ereditata da suo figlio e sua nuora.

Il venditore dell’opera è anonimo

C’è anche un velo di mistero che gira attorno a questo quadro, o meglio attorno all’ormai ex proprietario. Il venditore ha deciso di rimanere anonimo, ma a quanto pare aveva acquistato questo dipinto nel 1986 dalla casa d’aste Christie, pagandolo 2,5 milioni di dollari. 

Questo è il dipinto più costoso di Monet, mentre il secondo più costoso è un quadro appartenente alla stessa serie che nel 2016 è stato venduto da Christie’s per un totale di 81,4 milioni di dollari.

Attualmente sono pochi i quadri che hanno un valore superiore a questo dipinto: “Ragazzo con la pipa” realizzato da Pablo Picasso (117,6 milioni di dollari), “Ballo al Moulin de la Galette” di Pierre- Auguste Renoir (127,4 milioni di dollari), “Ritratto del Dottor Gachet” di Vincent Van Gogh (134, 6 milioni di dollari), “Ritratto di Adele Bloch Bauer 1” realizzato da Gustav Klimt, “Donna III” di  Willem de Kooning (145,4 milioni di dollari) e No.5, quadro di Jackson Pollock che oggi vale 148,1 milioni di dollari.

Articolo a cura di: Aurora Caraman