• 0
    Su cesta está vacía

5 curiosità su alcune opere d’arte molto celebri

5 curiosità su alcune opere d’arte molto celebri

08/10/2019

Le opere d’arte più famose, anche se spesso sono molto antiche, sono sempre oggetto di studio ed i ricercatori negli anni ci hanno sempre regalato diverse curiosità che riguardano gli artisti che hanno creato i quadri, le sculture e le altre opere più famose al mondo. Ecco qualche curiosità da non perdere:

1) Mona Lisa non è un autoritratto di Leonardo da Vinci

È ancora cosa abbastanza comune credere che la donna dallo sguardo misterioso rappresentato nella Gioconda di Leonardo sia in realtà il ritratto dell’artista fiorentino. In realtà il nome della giovane donna ritratta è Lisa Gherardini, moglie di un mercante di seta che commissionò a Leonardo l’opera in questione.

2) Nell’affresco di Leonardo da Vinci “L’ultima cena” vennero “cancellati” i piedi di Gesù

Ormai quasi tutti gli appassionati d’arte sanno che Leonardo, durante la realizzazione dell’affresco in cui illustrava “L’ultima cena” ha provato diverse tecniche pittoriche e che ha utilizzato materiali diversi che, sfortunatamente non sono stati molto resistenti nel tempo. Infatti, il lavoro del genio fiorentino è stato sottoposto a diversi restauri, ma quel che è poco noto è il fatto che l’artista aveva dipinto anche i piedi di Gesù, particolare che è stato cancellato nel 1652 durante alcuni lavori di restauro. Questa modifica risultò necessaria per poter creare una porta che era fondamentale per i frati del convento.

3) La lastra di marmo del David di Michelangelo fu tagliata 43 anni prima

Sappiamo che il David fu creato da Michelangelo nel 1504, ma quel che non è molto noto ai più è che la lastra di marmo utilizzata dall’artista per creare questo capolavoro fu tagliata ben 43 anni prima. In realtà la lastra inizialmente serviva per realizzare una statua di Ercole, progetto poi abbandonato, poi passò nelle mani di un altro artista di nome Antonio Rossellino che però trovò la lastra troppo difficile da lavorare e quindi abbandonò il lavoro. Solo in seguito la lastra di marmo giunse nelle mani di Michelangelo Buonarroti che realizzò il David.

4) Esistono altre 5 versioni del Grido di Munch

L’Urlo di Munch è una delle opere più importanti dell’artista norvegese, ma di quest’opera esistono 5 copie, tutte diverse. Le prime due versioni furono realizzate utilizzando pastelli e tempere su cartone ed attualmente sono conservate alla National Gallery di Oslo. La terza versione è stata creata con dei pastelli, mentre la quarta versione fa parte di una collezione privata. Infine, la quinta copia è forse quella più conosciuta, in quanto custodita al Museo Munch, dove fu rubata nel 2004 per poi essere recuperata nel 2006.

5) Nel quadro “La ragazza con l’orecchino di perla” di Vermeer, la donna rappresentata era la figlia dell’artista

Chi fosse Mona Lisa è stato argomento di discussione per decenni ed ora si sa che si trattava di una donna appartenente ad una famiglia nobile, ma nel tempo è stato svelato anche un altro mistero, ovvero chi fosse realmente “La ragazza con l’orecchino di perla” rappresentata nell’illustre quadro di Johannes Vermeer. Si tratta della figlia del pittore olandese.

Articolo a cura di: Aurora Caraman