Crea la tua foto personalizzata

  • 0
    Il tuo carrello è vuoto

“Notte stellata” - uno degli ultimi dipinti di Vincent van Gogh

“Notte stellata” - uno degli ultimi dipinti di Vincent van Gogh

20/04/2022

Uno degli ultimi capolavori di Vincent van Gogh realizzati prima di morire è “Notte stellata”, un dipinto ricco di dettagli che raffigurano i pensieri, le emozioni e le preferenze del tormentato pittore olandese.

Oggi considerato uno dei più grandi artisti della storia dell’arte, Van Gogh durante la sua vita sfortunatamente era considerato più un folle ed un fallito piuttosto che un artista di valore, motivo per cui ha condotto un’esistenza che spesso era al limite della miseria. Infatti, spesso era suo fratello ad appoggiarlo economicamente, ma nonostante abbia condotto una vita difficile, i lpittore non ha mai smesso di dedicarsi alla sua passione preferita: la pittura.

“Notte stellata” - un dipinto realizzato durante il ricovero in manicomio

Purtroppo,durante la sua esistenza Van Gogh ha sofferto spesso di episodi psicotici,motivo per cui spesso veniva ricoverato presso il centro di igiene mentale diSaint-Remy. È proprio mentre si trovava in questo manicomio (nel 1889) che l’artista ha realizzato “Notte Stellata”, così come durante le altre lunghe permanenze nel centro aveva già realizzato anche altri capolavori che oggi sono considerati di inestimabile valore.

Oggi questo quadro è considerato il più famoso tra quelli creati dall’artista olandese,eppure in una lettera che Vincent aveva scritto al fratello si denota che lui in realtà non era affatto contento del risultato finale, considerando il dipinto quasi un fallimento.

“Notte stellata” - opera realizzata a notte fonda

Il pittore riteneva che la notte fosse “molto più viva e colorata del giorno” e attraverso questo quadro ci mostra un pezzo del panorama che egli poteva vedere dalla finestra della sua camera. Van Gogh amava dipingere la natura e personalizzarla, particolarità che possiamo vedere anche osservando quest’opera.

Realizzato attorno alle 4.40 del mattino, “Notte stellata” sembra racchiudere in sé un insieme di significati che riguardano la vita dell’artista, ricordi di una vita ed emozioni vissute. Per esempio, la chiesa sembra essere quella del suo paese natale, mentre le nuvole presenti nel cielo sembrano delle nebulose.

Ricco di colore, il paesaggio dipinto è dominato da un cielo pieno di stelle luminose,turbinii e vortici. La luna è altrettanto luminosa ed è in fase calante. A tal proposito, diverse ricerche hanno confermato che durante la notte del 25 maggio1889, ovvero quando è stato dipinto il quadro, la luna era realmente in fase calante. Inoltre sembra che la stella più luminosa che si può vedere nel quadro sia Venere, molto visibile in quel periodo dell’anno.

Nel complesso, come sempre anche questo quadro, pur essendo realizzato in un periodo difficile della vita del pittore si presenta armonioso, trasmette calma e serenità.

Custodito sin dal 1941 presso il MoMa di New York, “Notte stellata” è uno dei quadri che ha ispirato maggiormente artisti contemporanei di tutto il mondo, inoltre l’immagine che possiamo vedere ammirando il quadro la ritroviamo spesso su ogni genere di gadget.

Amante della natura, Vincent van Gogh ha realizzato durante la sua vita più di 2000 dipinti attorno a questo tema.

Articolo a cura di: Aurora Caraman


×
Installa questa App sul tuo {user-device}
Tocca {image} e poi 'Aggiungi a Home' per installare l'App sul tuo {user-device}
Apri il sito con Safari {image} per installare l'App sul tuo {user-device}